26 febbraio 2017 ~ 1 Commento

Le strategie della nuova Vitaldent interessano la professione. Timori o curiosità? Il DiDomenica del 26 febbraio

Il 16 febbraio 2016 la vicenda giudiziaria che aveva coinvolto il Gruppo Vitaldent in Spagna. Dopo un anno il Gruppo ha cambiato proprietario ed ha ripreso ad investire in aperture di nuove cliniche ed in pubblicità.  Abbiamo incontrato il nuovo CEO, Javier Martin Ocana, che ci ha spiegato quanto la vicenda giudiziaria abbia pesato sull’immagine del Gruppo e quali sono le nuove strategie. Inutile sottolineare che l’intervista è stato l’articolo più letto della settimana e molto commentata sui social. (vai alla notizia)

Società di capitale

La decisione della Camera di Commercio della Valle d’Aosta di non iscrivere al registro delle imprese come attività odontoiatrica una società di capitale perché non organizzata in StP, ci ha permesso di verificare che queste decisioni non sono frutto di interpretazioni di singoli uffici ma saranno prese su tutto il territorio nazionale. A seguito della circolare del MiSE nel database Ateco (l’istituto gestito da Agenzia delle Entrate e Union Camere che regola la classificazione delle imprese) tra i documenti necessari per “aprire” una attività di studio odontoiatrico viene richiesto, se è esercitata in forma di società, che la stessa sia una StP. (vai alla notizia)

Agevolazioni fiscali

Il maxi-ammortamento nel settore dentale ha funzionato. Dopo anni di attesa i dentisti, ed anche gli odontotecnici, hanno ripreso ad investire. Una ripresa che per il presidente di Key-Stone Roberto Rosso, che ha divulgato i dati, non è solo frutto delle agevolazioni fiscali ma anche di una mutata percezione del futuro. E sempre dai dati Key-Stone crescono anche le vendite di materiale di consumo perchè, dice l’esperto, i pazienti sono tornati a farsi curare. (vai alla notizia

Petizione su pubblicità

La petizione contro la pubblicità sanitaria che chiede di ripristinare la verifica preventiva da parte dell’Ordine, attivata da Gilberto Triestino, sta avviandosi verso le 10 mila adesioni. In settimana ha roccolo anche il sostegno di AIO, del CIC, del COI-AIOG e la FNOMCeO ha invitato non solo agli odontoiatri ma a tutti i medici iscritti a firmarla e farla firmare dai propri pazienti. Una volta terminata la raccolta di firme si dovrà pensare a come trasformare questo atto di sensibilizzazione in una azione concreta al fine di fare intervenire politica e istituzioni sulla materia. (vai alla notizia)

Intanto il presidente CAO Roma è stato sentito dall’AGCM per  la segnalazione del messaggio pubblicitario che lasciava intendere di un accordo tra la clinica odontoiatrica ed il Comune di Roma. (vai alla notizia)

icona
Per commentare è necessaria l'iscrizione a Medikey

 


La gestione del riconoscimento dell'operatore della salute e la trasmissione e archiviazione delle relative chiavi d'accesso e dei dati personali del professionista della salute avviene mediante la piattaforma Medikey® nel rispetto dei requisiti richiesti da
Il Ministero della Salute (Circolare Min. San. - Dipartimento Valutazione Farmaci e Farmacovigilanza n° 800.I/15/1267 del 22 marzo 2000)
Codice della Privacy (D.Lgs 30/06/2003 n. 196) sulla tutela dei dati personali