07 settembre 2015 ~ 1 Commento

AAA cercasi ministero competente per il profilo dell’Assistente di Studio Odontotecnico?

Quante volte sarà capitato anche a voi di inviare una mail, compilare un form per porre un quesito, chiedere chiarimenti su una norma ed ottenere, dopo un po’ di tempo, una risposta che non c’entra nulla con la domanda formulata. 

“Ma cosa, io le avevo chiesto un’altra cosa …..”, il commento a caldo più gettonato prima di riaccendere il computer e scrivere: “Ill.mo, sicuramente non mi sono spiegato in maniera corretta, volevo sapere se con la mia patente posso guidare un trattore e non se siete competenti per autorizzarmi a pilotare un razzo spaziale”.

Probabilmente è stata anche la reazione che ha avuto la Direzione Generale del Ministero della Salute che il 31 luglio dello scorso anno (2014) aveva scritto al Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca per chiedere un parere sullo schema del profilo della Assistente di Studio Odontoiatrico (ASO), fermo da tempo alla Conferenza Stato Regione. 

Già perché dopo un anno il MIUR risponde al Ministero della Salute e per conoscenza anche al Ministro dell’Economia e Finanza e Ministero del Lavoro, per comunicare che non ha competenza sull’istituzione del Profilo Professionale di Assistente di Studio ODONTOTECNICO.

Ok avrà pensato il funzionario che ha ricevuto la risposta, probabilmente non sei competente neppure per l’assistente allo studio di raddrizzatore di banane o di cesellatore di zolle ma a me serviva sapere un parere sul testo del profilo professionale di Assistente di Studio Odontoiatrico e non odontotecnico.

Ovviamente tutti possiamo sbagliare. Immagino il funzionario del MIUR che prima di andare in ferie (la data del parere è il 15 luglio 2015), indaffarato a sbrigare le pratiche in sospeso, nello scrivere la risposta legge frettolosamente l’oggetto della domanda arrivata dal Ministero della Salute (forse già un po’ ingiallita per il tempo passato) e travisa. Magari fa come mio figlio che per non fare “troppa fatica” legge le prime lettere e poi va di intuito (ovviamente sbagliando quasi sempre il senso della frase).

Odontotecnico avrà creduto di leggere e così ha trascritto. D’altronde non è il dentista meno caro e non siamo in tempi di spending review? 

Tornando seri rimane lo sconcerto del continuare a costatare quanto sia ancora facile confondere la parola odontoiatria con quella di odontotecnico a tutti i livelli. A questo punto si alzi bandiera bianca e si punti, invece di spiegare le differenze tra le due professioni, ad abolire la parola odontoiatra sostituendola con quella di dentista, come è chiamato in molte parti del mondo chi cura i denti.

Norberto Maccagno

In allegato la foto della risposta inviata dal MIUR (volutamente abbiamo evitato di inserire la parte con la firma del funzionario).

 Circolare-Miur-profilo-ASO

icona
Per commentare è necessaria l'iscrizione a Medikey

 


La gestione del riconoscimento dell'operatore della salute e la trasmissione e archiviazione delle relative chiavi d'accesso e dei dati personali del professionista della salute avviene mediante la piattaforma Medikey® nel rispetto dei requisiti richiesti da
Il Ministero della Salute (Circolare Min. San. - Dipartimento Valutazione Farmaci e Farmacovigilanza n° 800.I/15/1267 del 22 marzo 2000)
Codice della Privacy (D.Lgs 30/06/2003 n. 196) sulla tutela dei dati personali